Contact

Infomazioni: info@parrocchiepsg.it
Caritas: caritas@parrocchiepsg.it
Sito Web: webadmin@parrocchiepsg.it

Telefono +39 075 393512

Follow

Info

Parrocchie PSG
Unità Pastorale Ponte San Giovanni
Via Cestellini, 36
06135 Ponte San Giovanni (PG)

catechismoORARI DEGLI INCONTRI

L'anno catechistico si è aperto il 7 Ottobre 2012.
Di seguito gli orari degli incontri.

Ponte San Giovanni

II elementare: Martedì dalle 15.00 alle 16.00
III elementare: Mercoledì dalle 15.00 alle 16.00
IV elementare: Giovaedì dalle 15.00 alle 16.00
V elementare: Venerdì dalle 15.00 alle 16.00

Balanzano

II elementare: Martedì dalle 17.00 alle 18.00
III elementare: Mercoledì dalle 17.00 alle 18.00
IV elementare: Giovaedì dalle 17.00 alle 18.00
V elementare: Venerdì dalle 17.00 alle 18.00

Collestrada

III elmentare: Lunedì dalle 15.00 alle 16.00
IV elementare: Sabato dalle 10.30 alle 12.00 (ogni 15 giorni)
V elementare: Venerdì dalle 17.30 alle 18.30
I media: Mercoledì dalle 16.45 alle 18.00 (ogni 15 giorni)
II media: Mercoledì dalle 16.45 alle 18.00 (ogni 15 giorni)
III media: Sabato dalle 15.00 alle 16.00

Ospedalicchio

III, IV e V elementare: Sabato dalle 15.00 alle 16.00
I e II media: Sabato dalle 15.00 alle 16.00

CAMMINNO DI PREPARAZIONE ALLA CRESIMA

I ragazzi che non frequentano abitualmente i gruppi giovanili del sabato pomeriggio hanno la possibilità di compiere un cammino di preparazione al sacramento della cresima nell'arco dell'anno del I superiore. Il cammino si caratterizza per il numero più ridotto dei partecipanti, con una più ricca e attiva partecipazione, scandita anche da ritiri nei tempi forti dell'anno liturgico ed esperienze di vita parrocchiale

Si incontrano ogni Martedì a Ponte San Giovanni alle ore 21.00 e ogni Sabato a Collestrada e ad Ospedalicchio alle 15.00.

Situazionedi partenza

La maggior parte dei ragazzi"chiede" il Sacramento della Cresima senza un reale desiderio o presa dicoscienza del suo significato; talvolta sono spinti a ciò dal fatto che alcuniamici lo chiedono o, piuttosto, dal fatto che lo desiderano i loro genitori. Lareligione, a questa età, poco li interessa, non li coinvolge, la loro vita è presada altre cose. Hanno una quantità di impegni e di stimoli e pertanto la preparazionealla Cresima può risultare per loro un peso e sicuramente un'attività che esuladalla realtà che vivono. sono concentrati soprattutto sulla loro soggettività,impegnati nel difficile compito di crescere: sentono soprattutto l'esigenza diauto-costruirsi ed elaborare un proprio "progetto di vita" costruendo su basinuove le relazioni interpersonali e i rapporti affettivi.

I ragazzi, inoltre, ignoranomolti significati della religione cristiana, non hanno la consapevolezza dicosa significhi "essere Chiesa", di quale sia il vero valore dei sacramenti; inquesto contesto il Sacramento della Cresima risulta loro difficile dacomprendere.

Obiettivo dell'itinerario

Cercando di far sperimentare airagazzi che il messaggio cristiano è un grande potenziale di crescita, essidovrebbero giungere a vedere i contenuti della fede cristiana con una nuova epiù personale ottica, comprendere che la Cresima è il Sacramento che, rendendo più fortela fede battesimale, li abilita a "cominciare" a vivere come Cristiani adulti edi testimoniare la propria fede.

Idea di fondo e percorso

L'idea di fondo di questoitinerario è che l'uomo non smette mai di "crescere".Di fronte a situazioni diverse oalla maturazione stessa del suo carattere, l'uomo vero, quello capace direalizzarsi, deve "reinventarsi" la vita quasi ogni giorno, compiendo ognivolta scelte diverse pur avendo sempre chiaro e presente l'obiettivo cheintende raggiungere. Cristo ci dice che possiamo nonessere soli in questo continuo sforzo di crescita, ponendoci come obiettivol'essere perfetti come il Padre, per realizzare il piano di salvezza che Egliha per ciascuno di noi e quindi per tutta l'umanità. Se accogliamo il suo messaggio,se abbiamo fede in Lui, Egli ci guiderà e ci accompagnerà con il dono del suoSpirito che in continuazione ci viene elargito da quando, con il Battesimo,siamo entrati a far parte della Chiesa, il Sacramento di Cristo risorto, il"luogo" nel quale e attraverso il quale lo Spirito agisce. I ragazzi, per la prima volta inmodo consapevole, si trovano davanti all'esigenza di "crescere", e naturalmentela vivono come un problema. In questo programma si vuoletentare di farli "riappropriare" personalmente dei contenuti della Fedecristiana che fino ad ora hanno ricevuto "dall'esterno", affinché possanocomprendere che il messaggio cristiano non è un ostacolo, ma un valido aiutonel loro continuo processo di crescita umana e spirituale.